Millennials. atti della generazione y

La collana Millennials (I millenari) di IBUC è dedicata a opere letterarie e non, che hanno come soggetto elementi storici, sociologici e artistici in genere, propri della cosiddetta Generazione Y, quella cioè dei nati a cavallo del cambio di millennio. La collana raccoglie testi che siano documenti della visione del mondo di questa originale e ancora enigmatica corrente di cervelli, figlia dell’era post-industriale, delle neuroscienze e, soprattutto, della fine del ciclo semi-chiliastico caratterizzato da metodo sperimentale - rivoluzione scientifica - rivoluzione tecnologica – rivoluzione industriale - rivoluzione economica e conseguente rivoluzione socioculturale. Reduci dalle sofferenze estetiche della contemporary, i millennials cercano nuova sostanza e lo fanno con caparbietà e tenacia, e con la determinazione a un nuovo umanesimo, a una filosofia dell’esistenza che abbandoni l’ubriacatura dei 50 anni più rivoluzionari della storia umana, per gettare le basi di nuovi equilibri secolari. Accanto alla istanze costruttive, i millennials effettuano una profonda e caustica revisione delle condizioni sistemiche della società, sfoderando una verve lucida e operativa, ben diversa dalla generazione che li ha preceduti, toccata troppo nel profondo dalla razionalizzazione del nuovo potere sociale e politico dovuto alla decadenza degli Stati e delle democrazie elettive. Oscillano tra un nuovo feudalesimo globale regolatore e una web-democracy dal sapore anarchico individualista, vagamente complementari. Il loro collettivismo è improntato al pragmatismo e i sentimenti fondanti l’umano consorzio (in particolare amicizia e amore, ma anche arte, odio e invidia) riconquistano un senso originario ed empirico, una volta superato lo scetticismo dovuto all’ambiente in destrutturazione nel quale i millennials si sono ritrovati. Ricercano nuovi modi di comunicare, fondano vocabolari e codici al di fuori degli schemi, sono intrinsecamente cittadini del pianeta, racchiuso nella suprema metafora del web interculturale, interlinguistico, global, glocal, local e lobal.



VAI AI LIBRI